Assistenza e supporto

Gli uffici sono aperti da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

Imprese: consumo e produzione

Telefono: 045 8762662
Fax: 045 8762601

Email
Servizio clienti imprese: clienti@forgreen.it
 
 

Persone: soci cooperative

Telefono: 800 999 211
Fax: 045 8762601

Email Cooperative
WeForGreen Sharing: sharing@weforgreen.it
Energia Verde WeForGreen: energiaverde@weforgreen.it
Energyland: cooperativa@energy-land.it

http://www.forgreen.it/wp-content/uploads/Modulo-Spostamento-Contatore.pdf

Modulistica

Imprese consumo energia

Di seguito riportiamo alcuni moduli e le relative informazioni utili per richiedere alcune prestazioni di competenza del distributore relative alla fornitura di energia elettrica. È sufficiente scaricare i documenti, leggerli, compilarli e inoltrarli all’email clienti@forgreen.it oppure al fax 045 8762601. Per eventuali domande potete contattarci ai numeri sopra riportati.


Soci Cooperativa WeForGreen Sharing

Di seguito riportiamo alcuni moduli e le relative informazioni utili per richiedere alcune prestazioni di competenza del distributore relative alla fornitura di energia elettrica. È sufficiente scaricare i documenti, leggerli, compilarli e inoltrarli all’email clienti@forgreen.it oppure sharing@weforgreen.itoppure al fax 045 8762601. Per eventuali domande potete contattarci ai numeri sopra riportati.


Soci Cooperativa Energia Verde WeForGreen e Cooperativa Energyland

Per richiedere modifiche ai propri contratti di fornitura di energia elettrica domestica – ad esempio aumenti di potenza, volture o subentri -, vi chiediamo di scrivere direttamente alla cooperativa di cui siete soci. Di seguito riportiamo le email:
Cooperativa Energia Verde WeForGreen (energiaverde@weforgreen.it)
Cooperativa Energyland (cooperativa@energy-land.it).

FAQ. Le risposte alle domande più frequenti

Parte delle definizioni sotto riportate sono tratte dal sito dell’AEEGSI, al quale si possono trovare ulteriori informazioni e approfondimenti sul tema.

Aspetti tecnici sull’energia elettrica

L’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, detta anche AEEGSI, è un organismo indipendente, istituito con la legge 14 novembre 1995, n. 481 con il compito di tutelare gli interessi dei consumatori e di promuovere la concorrenza, l’efficienza e la diffusione di servizi con adeguati livelli di qualità, attraverso l’attività di regolazione e di controllo.
Il termine “perdite di rete” indica le dispersioni di energia elettrica che si generano inevitabilmente durante il trasporto e la distribuzione della stessa dalla centrale di produzione al luogo di fornitura.

Il valore di queste perdite per chi preleva energia dalla rete è convenzionalmente fissato dall’AEEGSI secondo i seguenti valori:

  • 8% dell’energia trasportata nella rete di alta tensione;
  • 3,8% nella rete di media tensione;
  • 10,4% nella rete di bassa tensione

Il valore delle perdite relative all’immissione dell’energia in rete, sempre fissato dall’AEEGSI, corrisponde ai seguenti valori:

  • 2,3% nella rete di media tensione;
  • 5,2% nella rete di bassa tensione
Per dispacciamento si intende la gestione dei flussi di energia sulla rete, in modo tale da garantire la quantità di energia necessaria a soddisfare e mantenere in equilibrio la domanda e l’offerta.

L’ente predisposto alla gestione del dispacciamento è Terna Spa.

È l’energia che viene trasformata in lavoro e calore, si misura in kWh.
È quella parte di energia che non viene consumata istantaneamente, ma viene immagazzinata per un periodo di tempo limitato (pochi secondi) per poi essere rilasciata nella rete. L’energia reattiva viene misurata in kVARh.
È la potenza massima prelevabile, al di sopra della quale potrebbe interrompersi l’erogazione dell’energia a causa dello “scatto” automatico del contatore. Per i clienti con potenza contrattualmente impegnata fino a 30 kW la potenza disponibile corrisponde alla potenza impegnata aumentata del 10%.
È il livello di potenza indicato nei contratti e reso disponibile dal fornitore (tecnicamente si parla di potenza contrattualmente impegnata).

La potenza impegnata viene definita in base alle esigenze del cliente al momento della conclusione del contratto, in funzione del tipo (e del numero) di apparecchi elettrici normalmente utilizzati.

Per le imprese la potenza impegnata ha diverse quantità a seconda delle esigenze della specifica attività produttiva.

Per la maggior parte delle abitazioni, e quindi dei clienti domestici, la potenza impegnata è di 3 kW.

È la potenza massima assorbita durante il mese di fatturazione.
È una componente della bolletta per clienti finali e altre utenze che sono connessi alla rete in media tensione e ancora non hanno adeguato il proprio allacciamento secondo la delibera 333/07 (Allegato A) e ARG/elt33/08 (Allegato C).
La voltura è il passaggio del contratto di fornitura da un cliente a un altro senza interruzione dell’erogazione di energia elettrica. La voltura può essere richiesta sia dal cliente direttamente al fornitore attuale.
Il subentro è la riattivazione della fornitura da parte di un nuovo cliente in seguito alla cessazione del contratto del cliente precedente, e a differenza della voltura, dove il contatore è attivo, nel caso del subentro il contatore è esistente ma disattivo.

La composizione della bolletta

Per Servizi di vendita si intendono le diverse attività poste in essere dal fornitore per acquistare e rivendere l’energia elettrica al cliente finale. Nella bolletta gli importi da pagare per questi servizi vengono suddivisi in quota fissa e quota energia.
La quota fissa comprende la commercializzazione vendita e la componente di dispacciamento, e l’aggregazione servizio misura.

La quota fissa corrisponde agli importi da pagare in misura fissa (quindi a prescindere dal consumo).

Corrisponde ai costi di acquisto dell’energia e dispacciamento sostenuti dal fornitore, comprende le componenti energia attiva, prezzo energia applicato alle perdite, oneri dispacciamento Terna.
Per Servizi di rete si intendono le attività che consentono ai fornitori (sia che operino sul mercato libero sia che forniscano il Servizio di maggior tutela) di trasportare l’energia elettrica sulle reti di trasmissione nazionali e di distribuzione locali fino al contatore, per consegnarla ai clienti. Nella bolletta, gli importi pagati per tali attività sono suddivisi in quota fissa, quota variabile e quota potenza e vanno a coprire i costi per i servizi di Trasporto, Distribuzione e Misura, nonché gli Oneri generali.
Comprende tutti gli importi da pagare in misura fissa, cioè indipendentemente dai consumi, relativamente ai servizi di rete. Generalmente l’unità di misura è Euro/cliente/mese.
Comprende tutti gli importi da pagare in relazione alla quantità di energia elettrica trasportata sulla rete per soddisfare la richiesta di energia del cliente. L’unità di misura è espressa in Euro/kWh.
È l’importo da pagare in proporzione alla potenza impegnata. L’unità di misura è espressa in Euro/kW/mese. Ad esempio se il cliente ha 3 kW di potenza impegnata ed il prezzo unitario è di 0,4278 Euro/kW/mese, allora pagherà ogni mese 3×0,4278=1,28 Euro.
Gli oneri del mercato libero sono stabiliti dall’AEEGSI e servono per sopperire in maniera efficace e puntuale alla domanda di energia elettrica sulla rete nazionale, evitando sovraccarichi e garantendo l’equilibrio del sistema. Gli oneri del mercato libero applicati da ForGreen in fattura corrispondono ai seguenti:

  • Corrispettivi per il servizio di aggregazione delle misure delle immissioni e dei prelievi (Del. 111/06 art. 36);
  • Corrispettivi per l’approvvigionamento delle risorse nel mercato per il servizio di dispacciamento (M.S.D) (Del. 111/06 art. 44);
  • Corrispettivo a reintegrazione dei costi di generazione delle unità essenziali per la sicurezza del sistema elettrico ammesse alla reintegrazione dei costi (Del. 111/06 art. 45);
  • Corrispettivo a copertura dei costi riconosciuti per il funzionamento di Terna (Del. 111/06 art. 46);
  • Corrispettivo a copertura dei costi per la remunerazione della capacità produttiva (Del. 111/06 art. 48);
  • Corrispettivo a copertura dei costi per la remunerazione del servizio di interrompibilità del carico (Del. 111/06 art. 73).
Le imposte sulla fornitura di energia elettrica sono:

  • Imposta erariale di consumo (accisa) e addizionale comunale/provinciale. Entrambe sono applicate alla quantità di energia consumata e prevedono, per i clienti con “uso domestico”, un sistema di agevolazione per La fornitura nell’abitazione di residenza anagrafica, che ne riduce l’importo in caso di bassi consumi.
  • Imposta sul valore aggiunto (IVA). È applicata sul costo complessivo del servizio e attualmente l’aliquota applicata alla fornitura di energia per i clienti con “uso domestico” è pari al 10%; per i clienti con “usi diversi” è pari al 20%.

Aspetti amministrativi

Se si vuole effettuare una voltura è necessario scaricare l’apposito modulo, compilarlo con i dati richiesti e inviarlo a clienti@forgreen.it oppure via fax al numero 045 8762601.
Se si vuole effettuare un subentro è necessario scaricare l’apposito modulo, compilarlo con i dati richiesti e inviarlo a clienti@forgreen.it oppure via fax al numero 045 8762601.
Se si vuole effettuare un aumento di potenza è necessario scaricare l’apposito modulo, compilarlo con i dati richiesti e inviarlo a clienti@forgreen.it oppure via fax al numero 045 8762601.
Se si vuole effettuare uno spostamento del contatore è necessario scaricare l’apposito modulo, compilarlo con i dati richiesti e inviarlo a clienti@forgreen.it oppure via fax al numero 045 8762601.

Gentile Cliente,

la persona è al centro del nostro lavoro e i nostri valori di sostenibilità devono in primo luogo rendere positive e vantaggiose le relazioni tra ForGreen e i suoi Clienti, in un clima di fiducia reciproca. Se però si verificano degli inconvenienti, siamo a vostra disposizione al numero 045 8762662, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle 18:00. Se volete inoltrare un reclamo, è possibile scaricare il modulo relativo, da inviare via mail a clienti@forgreen.it oppure da spedire a ForGreen Spa, Via Evangelista Torricelli 37, 37136 Verona

Autoletture e conguagli

L’autolettura del contatore consente ai clienti di fatturare il consumo reale e non stimato dell’energia prelevata dalla rete.
In assenza della lettura effettiva (tramite telelettura o autolettura del cliente), la fatturazione può avvenire sulla base dei consumi presunti stimati dal fornitore sulla base dei consumi storici del cliente e/o della quantità e della modalità di consumo dichiarate all’inizio del contratto. Eventuali errori di determinazione dei dati sui quali viene effettuata la fatturazione, sia in eccesso che in difetto, daranno luogo a conguagli degli importi erroneamente fatturati senza addebito o accredito di interessi per le parti, sulla base dei Dati Certificati dal Distributore Locale.